I pesci volanti del Pike Place Market di Seattle

Flying fish at Pike Place Market, Seattle


Ritorniamo nella nostra bella Seattle per raccontarvi la storia di questo famoso maialino situato all’ingresso del Pike Place Market, uno dei luoghi più  turistici simbolo della città. 

Pike Place Market

Inaugurato nel 1907 il Pike Place Market è  diventato nel tempo non solo simbolo della città ma anche degli Stati  Uniti d’America.

Uno dei più  longevi è attivi mercati tanto da essere  la 33esima destinazione più  visitata del paese con più  di 10.000 presenze l’anno.

Un mercato facilmente raggiungibile tramite Victoria Street. Riconoscibilissimo dalla famosa scritta Public Market sempre illuminata di rosso, il mercato si sviluppa su più livelli e ospita moltissimi negozi di generi vari: alimentari, targhe, giornali d’epoca e il più antico barbiere locale.

Il piano terra

Il piano terra ospita il mercato alimentare.

Passeggiare tra le coloratissime bancarelle di frutta secca, frutta e verdura fresca e sentire il profumo dei fiori appena recisi è un’esperienza  sensoriale stupenda.

Questo piano è  forse il più  gettonato dai visitatori visto la pratica del “Flying  Fishing” letteralmente il lancio del pesce.Un’ attività ben documentata dai video di youtube.

In pratica il pesce fresco viene lanciato da una bancarella all’altra e spesso i passanti, ignari della pratica, si vedono letteralmente volare il pesce in testa.

Quando un cliente ordina il pesce, questo viene fatto volare dentro il sacchetto di conservazione e consegnato sempre al volo al nuovo proprietario.

I livelli  inferiori

Nei livelli inferiori si trovano moltissimi negozi e botteghe d’arte! Già  solo la scala riporta le indicazioni per raggiungere la bellissima libreria.

Tra tutti i negozi quello che più mi ha colpito è  stato un negozio in cui venivano raccolti oggetti d’epoca. Non solo le classiche monete ma anche pagine di giornali, locandine di film,figurine, manifesti di campagne elettorali ( Nixon e Kennedy) , prime pagine di giornali riportanti fatti storici per esempio: la morte di Marylin Monroe o l’attacco alle Torri Gemelle.

Il musetto lucido di Rachel the Piggy Banks

Diventato ormai simbolo indiscusso del Pike Place Market, Rachel è il maialino della Pike Place Foundation, un istituto bancario che raccoglie fondi e li destina a scuole, cliniche mediche e botteghe frequentate dai più poveri della città.

La leggenda narra che accarezzando il grugno di Rachel e facendo una donazione si avrà fortuna. E allora aiutiamo la piccola Rachel che dal 1986 porta a casa ” la sua pancetta” ogni anno insieme a circa 9.000 dollari di donazioni.

La statua di Rachel è stata posata il 17 agosto 1986 ed ha subito nel corso degli anni molti danni causate da terze parti tanto che nel 2011 fu staccata dalla sua base. 

Ovviamente Rachel non è l’unico maialino del Pike Place; c’è anche Billie – un po’ più grande –  posto nell’entrata di Western Avenue.

Se volete vedere Rachel, lei si trova sotto la famosa scritta Pike Place Market.


Da non perdere

Gummy Wall, Pike Place Market, Seattle

Se siete in zona non perdetevi il  Market Theatre Gum Wall conosciuto anche come Gummy Wall.

Il muro più colorato di Seattle si trova proprio dietro il Pike Place Market su Post Alley, una viuzza molto particolare in cui i muri sono coperti da chewing gum masticati.

La tradizione di attaccare la gomma ai muri attorno al teatro della via nasce nel 1993 quando una compagnia teatrale chiamata “Unexpected Production” che inscenava uno spettacolo nel teatro locale, iniziarono ad attaccare delle piccole monete con il chewing gum intorno ai muri del botteghino di ingresso.

Gli addetti del teatro li tolsero più volte ma poi rinunciarono per il crescente numero e da 1999 questo muro è diventato una delle cinque attrazioni turistiche della città!

pike place market at seattle
pike place market at seattle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *