Il festival dei pioneri di Quebec

Dal 1997, ogni anno la prima settimana di agosto Quebec si veste a festa per celebrare la nascita della Nuova Francia ( Nouvelle France) e i suoi primi coloni.

Ed ecco che i visitatori magicamente vengono catapultati nel XVII e nel XVIII secolo. Dieci i luoghi chiave in cui si svolgono le celebrazioni del festival più particolare di tutto il Canada: Les Fêtes de la Nouvelle-France.

Un vero e proprio carnevale estivo

Saluons nos bâtisseurs. Il titolo stesso dell’evento ne rende bene l’idea! Creatività, ingegnosità, artigianato locale, animazione, guide, navi, costumi ed infine fuochi d’artificio!

Ogni anno viene coniato un medaglione che può essere utilizzato come passepartout e come un souvenir della propria partecipazione! Il medaglione può essere comprato direttamente in loco e costa circa 10 $ canadesi.

Nel 2014 per esempio il medaglione raffigurava i primi costruttori. Agricoltori, suore e manovali che edificarono cantieri navali, forti, chiese e mulini; coloni che hanno adattato il loro modo di vivere al nuovo clima, fondando la Nouvelle France.

I luoghi del festival

Al centro del paese: Place Royale. Qui si raggruppano i rappresentanti – rigorosamente in costume – delle prime famiglie di Quebec, e dei mercanti. Si allestiscono bancarelle di oggettistica artigianale e si offrono assaggi di cibi e bevande locali.

Ovviamente l’accesso alla piazza, per tutta la durata del festival, è consentito solo a coloro che posseggono il medaglione o comprano l’ingresso giornaliero.

Rues du Quartier Historique. Canti, musica, personaggi storici o grotteschi sono gli animatori delle giornate di festival. Il Parcours des petits secrets (percorso dei piccoli segreti) per esempio vi permette di partecipare ad un giochino molto carino. Pescate una carta, ascoltate le storie delle Figlie del Re (Filles du Roi), della casa di Marie-Josephte, e di altri personaggi. Una volta collezionate tutte, come in un piccolo album di figurine, portatele al box office di Place Royale e partecipate all’estrazione di un premio messo in palio dall’organizzazione.

Il programma della manifestazione

Durante i giorni di festa (nel nostro caso dal 6 al 10 agosto 2014), il visitatore ha la possibilità di partecipare ad un’uscita in barca sul fiume San Lorenzo a bordo della storica Grosse-Ile. L’uscita, se svolta durante il giorno, viene effettuata con una guida turistica mentre se svolta durante la prima sera vi darà l’occasione di ammirare dalla baia lo spettacolo pirotenico dei Grand Feux Loto-Québec.

Durante il secondo giorno normalmente ha luogo il Ballo della Nobiltà. Una manifestazione in costume che ricrea l’atmosfera del XVIII secolo, che inizia alle 6.00 pm e che si conclude con una cena offerta dal traditore Le George V con un menù di ben 5 portate accompagnate da vini rigorosamente scelti per l’occasione .

La terza e quarta giornata sono animate dalle delegazioni straniere invitate alla celebrazione. Nel 2014, per esempio, gli ospiti erano i membri dell’Assemblea dell’Ontario e della Val-de-Loire.

Le Marché des Saveurs – il Mercato dei Sapori

Per gli amanti del cibo, durante tutta la manifestazione viene organizzato il Mercato dei Sapori (Marché des Saveurs). Prodotti locali, agroalimentari come waffles, cioccolato, gelato, souvlaki di pollo o maiale, salsicce di bisonte, formaggi, mais, spezie e molto altro riempiono le strade dei tipici sapori e odori locali.

La sfilata inaugurale di Saluons nos bâtisseurs

Il primo giorno è quello più interessante e con maggiori manifestazioni. La festa inizia alle 4.00 pm con l’apertura del mercato dei sapori e con lo sbarco delle Filles du Roi e del sale proveniente dalla Val-de-Loire.

Alle 5.30 pm inizia l’intrattenimento musicale che durerà fino a notte fonda.

Alle 7.30 pm inizia la vera e propria sfilata dei carri storici. Barche su ruote, semplici carri allegorici che raccontano la storia della città, le classi sociali rappresentate dai cittadini in costume e da personaggi allegorici.

La parata parte dal porto, Loews la Concorde, si snoda lungo la strada principale, Grand Allée, e arriva al Port St-Louis, l’ingresso della città vecchia. Attraversa il centro storico e si conclude in Rue du Fort dove si affaccia Château Frontenac. Tutta la sfilata si conclude intorno alle ore 9.00 pm circa e alle 10.00 pm, inizia il vero e proprio spettacolo pirotecnico: i Grand Feux Loto-Québec.

Partecipare a questa festa è un’occasione irripetibile! Potrete ammirare un centro città animato per cinque giorni da sfilate, mostre, mercatini e bancarelle di ogni genere. Se potete non mancate!

Per un possibile itinerario alla scoperta della città di Quebec, leggete questo post!

Festival Quebec 2014
Festival Quebec 2014

12 Replies to “Il festival dei pioneri di Quebec”

  • Ma che bello! Per il mio lavoro mi sono occupata di alcune figure storiche del Quebéc e questa sfilata mi interessa tantissimo. Da come la descrivi è stata pensata davvero bene, un’occasione per coinvolgere chi partecipa alla storia della città, non una mera sfilata di carri. Sarebbe davvero bello poter venire in Canada e specialmente in Quebéc. Una curiosità chi è la suora del medaglione? Grazie.

  • Lo scorso anno me la sono persa per pochissimo…sono arrivata a Quebec che era appena finito! Peccato, ma mi sono comunque innamorata di quella cittadina!

  • Che manifestazione carina! Bello che celebrino la fondazione con una manifestazione a metà strada tra il corteo storico e la sfilata di carnevale! Dà proprio l’idea di festa e di orgoglio nazionale, ma anche di semplicità, che non guasta mai

  • Ciao, non ero a conoscenza di questo festival penso sia unico nel suo genere e sicuramente bello ed affascinante, un vero tuffo nel passato

  • Ho vissuto due mesi a Quebec ormai 8 anni fa, ho un bellissimo ricordo di questa città e mi piacerebbe un sacco tornarci, magari durante questo festival che fa rivivere bene il passato! Che bello, non lo conoscevo!

  • Mi affascinano sempre le celebrazioni in costume, mi piacerebbe sicuramente vederlo! Trovo sia un bel modo per ricordare il passato e le origini di un paese

  • Sono anni che sogno di andare in Canada , chissà se il prossimo agosto potrò partecipare a questa manifestazione.

  • Sembra davvero una manifestazione molto viva e colorata! Speriamo che tutto si risolva al meglio e che possano riprendere a farla già dal prossimo anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *