Il Washington Monument, simbolo di una nazione

Wahington Monumenyìt

6 Dicembre 1884. Washington, alcuni operai sono incaricati di piazzare in mezzo alla città una piramide di alluminio alta 9 pollici con una scritta “Laus Deo”, incisa su alcune lastre di marmo bianco. Nasce il Washington Monument.

Il Presidente Washington, simbolo di una nazione

La decisione di erigere un monumento per il Presidente risale al 1773 quando l’appena nato Congresso decide di omaggiare il miglior generale della Rivoluzione Americana con un monumento a lui dedicato e vicino alla sede del Congresso stesso.

Fino al 1832 nessuno aveva idee su come crearlo finchè, in quello stesso anno, fu fondata l’associazione privata “Wahington National Monument Society”.

Da quel momento in avanti la società inizia a trovare risorse economiche per il monumento e la scuola, contestualmente fondata, tanto da arrivare a recuperare fino a 1.000.000 di dollari.

La costruzione

Washington Monument and Cherry Blossom
Immagine di TravelScape su Freepik

4 Luglio 1848 il primo blocco di marmo fu quindi posizionato!

Sei anni dopo la costruzione fu bloccata a causa dello scoppio della guerra civile tanto che lo stesso Mark Twain, che soggiornava a Washington in quel periodo, la definì “una ciminiera“!

Nel 1876 sarà in Presidente Grant ad autorizzare la prosecuzione dei lavori e in pochissimo tempo 36.000 blocchi di marmo e granito si innalzarono per 555 piedi facendo diventare l’obelisco il monumento più alto al mondo.

Nel 1884 già oltre 10.000 persone avevano percorso i suo 900 gradini interni per arrivare alla sua cuspide e vedere la città da tutt’altra prospettiva!

Ogni anno più di 800.000 sono le persone che visitano il monumento e dal 1910 secondo una legge cittadina, ogni costruzione deve essere più bassa del Washington Monument, assicurandogli così il primato di struttura più alta della città come contributo all’uomo conosciuto come il Padre della Nazione.


Approfondimenti utili:

Che cos’è il President’s Day?

Michela Crosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *