New York, cento anni fa nasceva il soprannome “Big Apple”

New york statue of liberty

New York città molto particolare non solo per la sua storia di immigranti, nuove generazioni e nuovi generi musicali ma anche per il suo noto soprannome.

Molti pensano che derivi dai numerosi meleti presenti nelle zone agricole antistanti la città e nella pratica comune, soprattutto nel corso degli anni 30, di vendere mele ad ogni angolo della città durante la crisi finanziaria di quel periodo.

In realtà il suo soprannome ha radici ben più profonde! Scopriamo di più sulla Big Apple!

Brooklyn Bridge, New York
Brooklyn Bridge, New York

Come nasce il soprannome?

Il soprannome Big Apple fu utilizzato per la prima volta dal reporter John Fitzgerald del Morning Telegraph di New York.

In trasferta a New Orleans per la sua rubrica sulle corse di cavalli, casualmente ascoltò una conversazione tra due stallieri afro americani che si riferivano alle piste newyorkesi come “ Big Apple“.

Affascinato dalle parole, le utilizzò per la sua nuova rubrica, nata nel maggio 1921, sulle corse “Around the Big Apple”. Il primo riferimento alle big apples venne utilizzato per raccontare i premi assegnati nei campi di gara di New York City e dintorni.

Foto di Peter H da Pixabay

Il boom grazie alle jazz band di Harlem

Grazie alla musica jazz , nata nel corso degli anni 30, i musicisti afroamericani iniziarono a riferirsi a New York come “The Big Apple” per simboleggiare l’ottima qualità della musica prodotta.

In seconda battuta, venne utilizzato a rappresentanza anche della sua varietà culturale creatasi a seguito della guerra di Secessione, alla liberazione degli schiavi e alla storia degli immigrati.

Se fino agli anni 70, complice la crisi finanziaria e il crimine organizzato, New York era soprannominata “Gotham” o “Li’l Old NY”, l’utilizzo del nuovo soprannome “The Big Apple” grazie a Charles Gillett, presidente dell’ente turistico cittadino – New York Convention and Visitor Bureau – permise alla città di essere pubblicizzata con questo nome a livello globale e turistico per la prima volta.

Il sindaco Giuliani, nel 1997 consacra poi la paternità di questo soprannome al reporter John Fitzgerald rinominando l’angolo sud ovest tra la 540 esima e Broadway “Big Apple Corner”, laddove il giornalista visse tra il 1934 e il 1963.

12 Replies to “New York, cento anni fa nasceva il soprannome “Big Apple””

  • Tempo fa ho scritto un articolo per un gruppo di cui faccio parte, dove dovevo parlare di New York e ho scoperto questa storia curiosa su Big Apple.

  • E’ da una vita che uso il nome “Big Apple” per riferirmi a New York, ma sinceramente non sapevo bene come fosse nato questo appellativo. Una storia molto interessante!

  • Effettivamente non conoscevo l’origine di questo soprannome anche se ancora non capisco il perché quegli stallieri si riferissero cosi alle piste di New York

  • Penso che il soprannome Big Apple non può che essere azzeccato per una città come New York, come del resto Melting Pot! In un soprannome si racchiude la storia, la cultura e le tradizioni di un luogo e New York è proprio una grande mela!

  • Ero convinta che questo soprannome fosse riferito alla “succosità”, alla ecletticità e alla completezza della cultura americana. Non mi sono mai posta il problema. Ho scoperto una cosa nuova!

  • Non mi ero mai posta la domanda sul perchè NY sia chiamata anche Big Apple, ma è una storia molto interessante, la userò come spunto di conversazione appena capita l’occasione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *