Valigia utile per un road trip? Come prepararla

Zaino in spalla e valigia e si parte!

In questo post vorremmo darvi due dritte su come viaggiare durante un Road trip negli Stati Uniti d’America.

Premettendo che quando si ha in mente di fare un on the road negli States è sempre meglio avere pochi bagagli, soprattutto se si programmano voli interni e non sappiamo che tipo di auto sarà disponibile al noleggio, vi riportiamo qualche suggerimento utile a fare la valigia.

1) Portate sempre uno zaino

Nella valigia ricordatevi di inserire sempre uno zaino. Molto utile se programmiamo escursioni o visite nei parchi nazionali. Nella valigia ricordatevi di inserire sempre uno zaino. Molto utile se programmiamo escursioni o visite nei parchi nazionali.

Normalmente noi viaggiamo con un’unica valigia a testa, e se riusciamo anche una in due. Io per esempio mi trovo bene con uno zaino da 20 litri colore verde acqua che non mi ha mai abbandonatodi quechua.

Nello zaino metto sempre caricabatterie e cellulare, macchina fotografica digitale con caricatore e memorie varie, un libro da leggere perché se non so cosa fare nelle lunghe tratte, a parte dormire, leggo e guardo, se ne ho voglia, qualche puntata di serie TV.

Un cambio completo nel caso in cui male auguratamente si perdesse la valigia, spazzolino, dentifricio, k-way, occhiali da sole e da vista, salviettine igieniche per i bimbi, burrocacao e ovviamente il mio fido maglione Levi’s spessissimo perché sono freddolosa.

Il mio fidatissimo zaino del liceo e università

E adesso prepariamo la valigia!

Purtroppo a causa delle limitazioni del peso (20 kg volo continentale o 23 intercontinentale), la mia valigia normalmente parte semivuota e poi torna pienissima.

Visto il mio collezionismo, e di cui ve ne parlo più ampiamente in questo post, sono sempre io che porto a casa un sacco di cose tra magliette Hard Rock, Levi’s e Converse!

Cosa non può mancare nella mia valigia?

Un buon paio di ciabatte, un paio di scarpe da ginnastica, phon e diffusore, caricabatterie e cellulare-sveglia e poi, a seconda del clima del posto, piumino leggero giacca, jeans, canotte e magliette.

Sempre almeno un paio di pantaloni corti e una tuta, un golfino, ombrello piccolo, occhiali da sole e un costume Nel caso in cui neglio hotel usufruiamo della piscina oppure approfittiamo di un bagno gratis nell’oceano come a Santa Barbara grazie al consiglio del buon caro Frankie.

Insomma queste sono solo piccoli indicazioni su come fare una valigia ideale ma come sempre ognuno di noi ha il suo metodo.

E nella vostra valigia cosa non può mai mancare?

15 Replies to “Valigia utile per un road trip? Come prepararla”

  • Noi ci portiamo sempre dietro le mantelline da pioggia, che preferiamo all’ombrello visto che molto spesso i nostri viaggi prevedono dei trekking. Ci attrezziamo quasi sempre in modo da poter lavare gli abiti in viaggio, soprattutto per i viaggi lunghi in modo da poter sempre viaggiare con bagaglio leggero.

  • Nella mia valigia non manca mai uno zainetto di scorta! Nel caso dovessi lasciare i bagagli in albergo, e trascorrere una notte altrove, per una gita last moment, si è rivelato essere una cosa utile da fare!

    A presto
    Mimi

  • Preparare la valigia è sempre un incubo per me, ho sempre paura di dimenticare qualcosa di importante, e soprattutto di non portare l’abbigliamento giusto. Questa ansia mi viene soprattutto quando visitiamo posti dove hai temperature alte di giorno e fredde di notte.

  • Sono il mago dei bagagli! Sono gettonatissima tra i parenti perché sfido l’impenetrabilità dei corpi riempiendo le valigie senza lasciare spazi o aria. Tra le tante cose inutili che riesco a portarmi (per poi riportarle intonse a casa), non dimentico mai un piccolo set per il cucito. A volte l’ho usato, altre no o solo per utilizzare spilli e aghi per togliere schegge di legno.

  • Devo dire che nel mio zaino da trekking c’è più o meno la stessa roba..coincidenze? Ahahahah Scherzi a parte, secondo me è un perfetto mix di cose utilissime, soprattutto lo spolverino e il caricabatterie, che (almeno nel mio bagaglio) sono immancabili!

  • Phon e diffusore per me no 🙂 Uso quelli che ci sono negli hotel e se è estate neanche li asciugo i capelli. Noi viaggiamo solitamente con lo zaino 40l in cui mettiamo tutto (ma davvero tutto – ho visto gente impressionata quando al 14esimo giorno di vacanza in australia ancora tiravo fuori roba pulit). Quando riusciamo lo portiamo come bagaglio a mano. L’anno scorso è nato nostro figlio, ma non so se riusciremo ancora a viaggiare cosi – soprattutto perché lui da neonato non ha diritto al bagaglio a mano. Quest’estate sarà un test 🙂

  • Anche io porto sempre con me uno zainetto. Diciamo che ho la passione per gli zaini! Ne ho..non ricordo…ho perso il conto! Trovo siano comodissimi, e super capienti, anche perché mi porto sempre dietro di tutto, soprattutto quando viaggio!

  • ho imparato a portare sempre meno cose nei miei viaggi! Lo zaino con un piccolo kit di sopravvivenza è indispensabile dato che mi è capitato più di una volta che il mio bagaglio arrivasse il giorno dopo! La cosa che invece non porto mai è il phon: se non c’è in albergo lascio asciugare i capelli all’aria

  • Per me non possono mancare telefono, caricabatterie, occhiali da sole e una felpa in più perché sono freddolosa. Aggiungo un libro per il viaggio. Il mio essenziale. In realtà va a finire comunque che porto un sacco di roba che spesso torna a casa pulita.

  • mi piacciono un sacco articoli come questo.
    mi credi che dimentico sempre qualcosa?
    infatti avere qualcuno che ce lo ricorda è utilissimo!!

    cmq nella mia valigia no puo mancare: cellulare, caricabatteria, pc, vestiti comodi, ciabatta e un libro!

  • Noi partiamo quasi sempre con uno zaino grande e uno zaino più piccolo da imbarcare sull’aereo e dove mettere le cose di valore e i documenti. In genere cerchiamo di partire sempre super leggeri, ma quando torniamo siamo sempre strapieni di ricordi, cose comprate, souvenir, ma è il bello del viaggio, no?

  • Io parto sempre con pochissime cose, e sempre con lo zaino perché trovo il trolley troppo scomodo soprattutto in caso di trasferimenti in treno-bus ecc (o in caso di alberghi senza ascensore e camere nel sottotetto). A parte gli indumenti essenziali, non dimentico mai una giacca impermeabile tipo k-way, e una shopper di tela da usare per gli acquisti visto che di solito vado in giro con borse piccolissime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *