Pernottare nei parchi nazionali della West Coast americana

Arrowhead Lodge

Quattro strutture ricettive che ci hanno piacevolmente colpito in giro per i parchi nazionali della West Coast!

Per evitare costi troppo elevati per pernottare in strutture interne ai parchi nazionali della West Coast, vi raccontiamo le nostre esperienze on the road.

Ovviamente le strutture ricettive intorno ai parchi le abbiamo prenotate già da casa – visto i numerosi visitatori di questi luoghi incontaminati – sapendo così dove pernottare.

Grand Canyon: El Rancho Motel

 Route 66 - Williams (AZ)
Route 66 – Williams (AZ)

Uno dei parchi nazionali più famosi al mondo! Creato dall’erosione del Colorado River e conosciuto per la sua famosa linea retta che si estende all’orizzonte.

Evitando di pernottare a Tusayan, la città più prossima e molto cara, abbiamo deciso di avventurarci e dormire sulla Route 66.

La nostra scelta è caduta su Williams (in Arizona) presso El Rancho Motel. Un motel che già dal nome non evoca nulla di buono. Dalle foto sembrava un locale “rustico” ma che si è rivelato economico per una notte, nonostante l’aspetto a “luci rosse”.

Ogni stanza aveva una vetrata che dava sul cortile/parcheggio interno, peccato che a tende chiuse si vedeva un neon rosso lampeggiare.

A parte ciò siamo arrivati alle 21.40 ed eravamo gli unici ospiti in attesa tabti che la proprietaria, appena dateci le chiavi della stanza, se ne andata non senza darci un prezioso consiglio: “Andate a mangiare al Cruiser’s Café, non ve ne pentirete”

Bryce Canyon: Bryce Pioneer Village

brycepioneervillage
Bryce Pioneer Village

Uno dei parchi che adoro di più! Saranno gli hoodoos, il rosso della terra o la sua forma particolare creata grazie all’erosione del vento, ma è il mio parco preferito.

In questo parco abbiamo visto la più bella alba rossa, ma anche qui abbiamo trovato un bed & breakfast low cost: il Pioneer Village.

Il Pioneer Village non è un hotel dentro il parco o di Old Bryce Town ma è situato a mezzora di auto dal parco. Lo abbiamo scelto per la possibilità di parcheggio, pernottamento in un bungalw e perchè on the road.

Abbiamo poi in seguito scoperto che c’era anche un ristorante stile country/cow boys con tanto di focolai aperto nel quale potersi sedere intorno e parlare del più e del meno. E poi, in barba ai divieti esposti, alcuni turisti americani non hanno resistito ad arrostire i marshmallow!

Yellowstone National Park: Arrowhead Lodge

Esterno dell'Arrowhead Lodge
Esterno dell’Arrowhead Lodge

Spostiamoci ad ovest, nel parco più grande di tutti gli Stati Uniti: Yellowstone. Moltissimi i resort/ b&b/ hotel che si trovano all’interno del parco e che sono accessibili a prezzi ridotti, se prenotati con tanto anticipo.

Noi abbiamo prenotato a marzo per agosto e non volendo spendere troppo, abbiamo deciso di prenotare fuori dal parco e la nostra scelta è ricaduta sull’Arrowhead Lodge di West Yellowstone.

Un bellissimo lodge, interamente in legno, che oltre al parcheggio offriva una spa/piscina coperta e la possibilità di ammirare alba o tramonto comodamente seduti fuori vicino ad un focolare: sensazione unica e bellissima!

Sequoia National Park: Wuksachi Lodge

Wuksachi Lodge - Sequoia National Park
Wuksachi Lodge – Sequoia National Park

Questo parco per noi è stato molto aventuroso in quanto non abbiamo potuto visitarl a dovere a causa dell’incidente stradale che abbiamo subito e di cui vi parliamo iin questo post.

Nonostante ciò abbiamo abbiamo potuto alloggiare in una struttura interna al parco: il Wuksachi Lodge.

Dei veri e propri bungalow immersi nella natura, fatti interamente in legno e che ci hanno regalato l’indomani un risveglio meraviglioso con tanto di cervi vicini alla finestra che ci guardavano incuriositi.

Oltre a questi bellissimi esemplari, non potevano non mancare gli scoiattolini che scorazzvano in giro per il parco in cerca di qualcosa da mangiare.

E voi, quali strutture ricettive vi hanno più colpito in giro per il mondo? Scrivetelo nei commenti!

12 Replies to “Pernottare nei parchi nazionali della West Coast americana”

  • Purtroppo non sono mai stata nei parchi dell’ovest degli Stati Uniti e l’esperienza di dormire in un posto del genere la vorrei fare. La cosa più simile è stato il pernottamento in una riserva indiana in Minnesota, dove abbiamo dormito in un lodge con pochi bungalow sparsi intorno al lago: un’esperienza molto particolare!

  • Quando ho visitato questi parchi, ho sempre dormito piuttosto distante perchè i prezzi sono abbastanza elevati. Però al Wuksachi Lodge ho pranzato due volte ed è molto tipico e caratteristico!

  • Che posti pazzeschi. Parliamo spesso di fare un avventura simile in America ma stiamo aspettando tempi migliori per fare viaggi così lunghi in aereo. Abbiamo la responsabilità di una bambina e non ce la sentiamo di rischiare. ma segno subito tutti i tuoi consigli! Chissà che il 2022 non sia l’anno giusto!

  • Quando lavoravo alla Disney in Florida, mi ricordo questo bellissimo resort a tema lodge di montagna. Era esattamente la riproduzione di tutto ciò che hai descritto! PS. era il mio preferito fra tutti

  • Non sono mai stata in questi parchi nazionali dell’occidente americano, ma leggendo il tuo articolo mi verrebbe voglia di provare quest’avventura. Se non altro per avere un contatto ravvicinato con gli scoiattolini, che adoro!

  • Molto interessanti questi consigli, perchè è tra le mie mete, appena sarà possibile. E so già che sarà onerosa, e quindi farò di tutto per cercare di risparmiare, però vorrei tanto dormire anche all’interno dei parchi e non solo fuori, in particolare mi ispira molto il Wuksachi Lodge!

  • E i Parchi occidentali mi chiamano a gran voce ma ancora non sono riuscita a visitare questi luoghi d’America per me imprescindibili! Grazie del tuo articolo, lo terrò a mente quando organizzerò qui il viaggio!

  • Ho letto con molto interesse perché questa è un’esperienza che mi piacerebbe molto fare . Spero neanche tra troppo trempo

  • Ho fatto tanti anni fa un giro dei parchi dell’ovest degli Stati Uniti e leggendo il tua articolo mi ha risvegliato un ricordo quasi doloroso perchè mi manca partire andare lontano. Spero di ricominciare presto

  • Sono passati così tanti anni che fatico a ricordare i pernottamenti durante le visite ai parchi. Mi ricordo di aver dormito all’interno di un parco solo una volta, per il resto ho sempre alloggiato lontano, proprio per problemi di costi. Bellissime le soluzioni che suggerite! Me le ricorderò dovessi ritornare!

  • Probabilmente opterei per un Motel, forse colpa dei film americani, ma mi incuriosiscono davvero tanto. Mi piacerebbe molto visitare i parchi e l’America in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *