Cento anni di New York in mostra

new york e la statua della libertà

Dal 26 maggio al 21 giugno 2024 il Museo di New York – in occasione dei suoi 100 anni – ha deciso di festeggiare regalandosi una mostra che parla proprio della città: This is New York: 100 years of the City in Art e Pop Culture.

La mostra

Un intero piano del museo cittadino, il terzo, racconta la storia della città dalla sua nascita ad ora attraverso più di 400 opere commentate dalle voci di Tessa Thompson, Rosario Dawson, Matthew Broderick e altre celebrità hollywoodiane.

La mostra nasce con il presupposto di raccontare una città diversa da quella che tutti conoscono attraverso serie tv, film, musica, letteratura e fotografie… Diverse le sezioni che ospitano le opere tutte riconoscibili da una keyword.

Tempo of the City

skyline new york

Racconta una New York particolare. Foto, quadri e musica accompagnano le descrizioni dei borough cittadini.

Qui ad esempio troviamo in mostra testo e melodia di Electric Ladyland (che è di solito conservata al Mopop Museum di Seattle), il copione di Taxi Driver il famoso film di Martin Scorsese interpretato da Robert De Niro oltre a più di 100 canzoni che dal 1920 raccontano i quartieri cittadini. Tra queste ultime per esempio: Jenny from the Block (Bronx) di Jennifer Lopez oppure Drop off in Harlem di Ella Fitzgerald (che racconta Manhattan).

Destination New York City

In questo padiglioni la vita newyorkese viene raccontata attraverso il divertimento e i passatempi. Quindi spazio a ristoranti, pub, dancehall, spiagge, parchi o luoghi dove ci si può divertire nella grande mela.

At home in New York

Questo padiglione racconta la vita dei cittadini newyorkesi. Spaccati di vita dal 1927 ad oggi passando anche attraverso costumi e oggetti di scena di famose serie tv come i Jefferson, Friends il tutto commentato attraverso i libri e i racconti di Matthew Broderick, Tessa Thompson, Diane Lane e così via.

You are here

Ultimo padiglione dedicato alla fantastica città. Un lungometraggio racconta i suoi quartieri e le sue particolarità attraverso scene tratte da film appartenenti a decadi diverse: Colazione da Tiffany, Fame, Ghostbusters, Taxi Driver, La Febbre del Sabato sera solo per citarne alcuni.

Tanti anche gli eventi a corollario della mostra principale e che si terranno all’interno del museo cittadino a partire dal Gran Galà con l’intervista di John Turturro che racconterà alla stampa cosa vuol dire fare l’attore nella Grande Mela.

Scopri di più sulla città nella sezione: New York on the road
Scopri la mostra qui e scopri cosa fare in città cliccando qui.
Michela Crosa
Latest posts by Michela Crosa (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *