Il Martin Luther King Day: nascita e controversie

Martin Luther King Day

Ogni anno il terzo lunedì del mese si festeggia il Martin Luther King Day.

Una festa la cui proclamazione a federale per tutti gli Stati americani è avvenuta da pochissimi anni.

Ma scopriamo insieme come nasce questo giorno e quali controversie ha dovuto attraversare!

Perché è proprio il terzo lunedì del mese?

Nel 2021 questa festa ha aggiunto il suo trentacinquesimo anno di proclamazione e avrà luogo il 18 gennaio.

Il terzo lunedi del mese di gennaio: una data importante per i cittadini americani perchè molto vicino al giorno in cui nacque il pastore, il 15 gennaio.

Una celebrazione controversa

Benchè il suo assassinio avvene il 4 aprile del 1968 a Memphis, il primo Martin Luther King Day è stato celebrato per la prima volta il 20 gennaio 1986, a seguito della legge firmata dal Presidente Ronald Reagan dove il terzo lunedì di gennaio veniva istituita questa celebrazione.

Già pochi giorni dopo la sua morte John Conyers, avvocato e membro della Camera dei Rappresentanti per lo Stato del Michigan propose una festività in onore del pastore di colore.

La proposta non fu però mai accettata per ben quindici anni!

Tra i fatti storici, la più eclatante “bocciatura” si ebbe quando nel 1979 la legge passò alla Camera ma fu bocciata al Senato.

Nonostante questo non si persero le speranze e si continuò a proporre l’istituzione del Martin Luther King Day ad ogni seduta!

Già dal 1978 iniziarono le marce in onore di Martin Luther King e della sua lotta per la parità dei diritti, tanto che la California diventò il terzo Stato a festeggiare l’evento.

Finalmente nel 1983 la proposta di legge firmata dal Presidente Ronald Reagan isituì la celebrazione il terzo lunedì di gennaio.

Non tutti i 50 stati furono d’accordo a celebrarla o la festeggiarono in altre date e con altri nomi. Dobbiamo aspettare il 18 gennaio 1993 per vederla proclamata in tutti e 50 gli Stati.

Il Civil Rights Act

La firma del Civil Rights Act, 2 luglio 1964, courtesy AP Photo

Il Martin Luther King Day è la prima festa dedicata interamente ad un illustre cittadino americano.

Martin Luther King ha talmente lottato tanto per i diritti civili degli afroamericani da vincere il Nobel per la pace nel 1964.

Nello stesso anno il Civil Rights Act fu proposto da Martin Luther King al Presidente John F. Kennedy con lo scopo di terminare una volta per tutte la segregazione razziale almeno nei luoghi pubblici ccondannando la discriminazione sulla base di razza, colore, religione, sesso e nazione di origine anche per la ricerca di un impiego lavorativo.

Purtroppo Kennedy non riuscirà a siglare questa legge benché sia passata al Congresso nel suo periodo di presidenza, a causa del suo assassinio a Dallas ma la legge sarà firmata dal suo successore in carica, Lyndon Johnson.

Purtroppo i problemi legati alla segregazione razziale sono partiti già dall’abolizione della schiavitù voluta dal Presidente Abraham Lincoln. Quando Kennedy entra di diritto alla Casa Bianca nel 1961, inizialmente posticipò la proposta, non ritenendola urgenta ma quando ad Alabama la polizia locale soppresse brutalmente con le armi la marcia di protesta, Kennedy lottò con tutte le sue forze per far passare questo emendamento fino alla sua firma il 2 luglio 1964.

La marcia durante il Martin Luther King Day

Flyer della Martin Luther King Parade del 2021

Tra le manifestazioni organizzate in questo giorno ci sono marce della pace.

Centinaia di Peace Walkers si riversano per strada per ricordare le loro origini e per ricordare la famosa marcia di Selma guidata da Martin Luther King.

Inoltre biblioteche e musei organizzano eventi speciali che permettono a grandi e piccini di riscoprire la storia del pastore, della sua lotta per la parità dei diritti ispirata in toto alle manifestazioni pacifiche del Mahatma Gandhi , della sua vita e dei suoi oltre trenta arresti.

In questo giorno gli Americani si dedicano in toto alla propria communità e ognuno cerca di aiutare i più poveri come può, anche semplicemente pulendole strade del proprio quartiere.

Se volete scoprire che cosa viene organizzato ogni anno in onore di questo giorno speciale, vi invitiamo a leggere qui


Chicche di viaggio

martinlutherkingmemorial
Martin Luther King Memorial, Cherry Tree Walk, Washington

Lo sapete che a Washington è stato eretto proprio un monumento a Martin Luther King? Si trova nella Cherry Tree Walk, laddove si vede il Potomac e il Jefferson Memorial. In questo post vi presentiamo il monumento vivo a lui dedicato.

Lo sapete che vicino a Washington, nello Stato della Virginia si trova Arlington, il cimitero dove riposa il Presidente John F. Kennedy e la sua famiglia. Qui ve lo raccontiamo.

Al Teatro Ford di Washington ha avuto luogo l’assassinio del Presidente Abramo Lincoln. La città ha reso giustizia a questo grande Presidente non solo dedicandogli il Lincoln Memorial visibile proprio dalla Casa Bianca ma facendo, dei luoghi del suo assassinio, dei veri e propri musei a cielo aperto.

19 Replies to “Il Martin Luther King Day: nascita e controversie”

  • Non faccio fatica a immaginare che si stato difficile ottenere la giornata dedicata al grandissimo uomo che è stato MLK. Ho avuto modo di approfondire la sua figura durante il mio viaggio nel Sud degli Usa in particolare ad Atlanta e mi sono commossa fino alle lacrime percorrendo il ponte di Selma. Il cammino verso la vera uguaglianza in America è però ancora molto lungo e i fatti recenti lo dimostrano

  • Non sapevo che esistesse il Martin Luther King Day, che spettacolo e che bello per un simbolo così importante per la storia americana.
    Mi piacerebbe in un futuro viaggio negli USA ripercorrere i luoghi di Martin Luther King, chissà che emozione!

  • Non avevo mai sentito parlare di questo evento e dev’essere stato veramente una conquista quando proclamarono, finalmente, questa giornata dedicata alla pace ❤️ razzismo e disuguaglianza è stato un tema veramente molto forte negli USA

  • Ho letto la biografia di Martin Luther King molti anni fa e da i ho capito la straordinarietà dei suoi gesti e della sua lotta. Capisco anche le difficoltà di far accettare al monto una giornata dedicata a lui e alla sua memoria. Però fortunatamente questa giornata esiste!

  • Trovo giusto che ci sia una giornata dedicata alle gesta di Martin Luther King. Deve essere sicuramente un giorno di grande emozione, ricordi di un periodo difficile e doloroso che spero non si ripeta più.

  • Ho letto alcuni libri e visto alcuni film dedicati a questo grandissimo uomo. Per non dimenticare lotte, apartheid, brutture e vergogne, sarebbe utile festeggiare la sua memora ogni mese, ogni settimana anzi ogni giorno. È inconcepibile che esistano ancora oggi problemi legati al razzismo.

  • Non conoscevo la travagliata storia del Martin Luther King day, davo per scontato che un personaggio così importante fosse degnamente celebrato fin da subito, ma a volte le cose sono più complicate di quanto si possa immaginare… comunque meglio tardi che mai!

  • Ammetto che sapevo pochissimo sul M. Luther King Day, ma trovo giusto e doveroso ricordare un uomo che ha fatto la storia e l’ha cambiata soprattutto. Curioso l’idea di festeggiarla il terzo lunedì di gennaio e non il giorno del suo compleanno o della sua morte.

  • Non sapevo che ci fossero voluti tanti anni e diverse controversie per decretare questa giornata! Grazie perché mi fai capire tanti aspetti della società e del pensiero americano che non conosco affatto!

  • Incredibile come un Paese che si professi il maggior fautore della libertà abbia aspettato così tanto a proclamare una giornata in memoria di Martin Luther King: meglio tardi che mai ed è vero che una giornata non cambierà i problemi di integrazione ma comunque è una bella presa di posizione.

  • Sicuramente uno dei personaggi più importanti della storia contemporanea; l’ho sempre ammirato molto e penso che davvero meriti un giorno di commemorazione!

  • Sai che non sapevo proprio esistesse una giornata dedicata esclusivamente a Martin Luther King? Neanche il perché proprio quel giorno. Articolo molto interessante e spunto di riflessione.

  • Non conoscevo affatto tutte le peripezie dietro alla decisione di dedicare una festa a Martin Luther King; interessante scoprire questi frammenti di storia sconosciuti ai più che forse ci fanno meglio comprendere le difficoltà affrontate da questo uomo in vita

  • Martin Luther King è uno dei miei idoli. Non mi sconvolge apprendere delle numerose peripezie che ci sono state per la celebrazione di un giorno a lui dedicato.

  • Incredile come una figura così incredilmente importante per la storia come Martin Luther King sia ancora oggi vittima di dubbi e critiche, ma non mi sorprende assolutamente visto il clima che ancora oggi permane negli USA.

  • Degli USA so poco e niente, anche perché non ci sono ancora stata, e anche di Martin Luther King sapevo cosa ha fatto, ma non quando venisse festeggiato né perché, e che ci fossero dei monumenti a lui dedicati. Post molto interessante, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *